Principi e regole

L’obiettivo è quello di favorire la socializzazione tra coloro che vivono o frequentano la medesima zona, al fine di instaurare un legame, condividere necessità, scambiarsi professionalità, conoscenze, portare avanti progetti collettivi di interesse comune e trarre quindi tutti i benefici derivanti da una maggiore interazione sociale.

A tal fine si cercherà di agevolare la formazione di gruppi di interesse, iniziative di cittadinanza attiva, e in generale migliorare la qualità della vita nel quartiere.

Questa Social Street si ispira dichiaratamente all’esperienza del gruppo facebook “Residenti in Via Fondazza – Bologna” iniziata nel settembre 2013, ovvero la prima social street d’Italia, in omaggio alla quale assume il nome social street.

Il gruppo facebook generalmente accetta i candidati senza restrizioni e non opera censure di sorta agli interventi. Tuttavia non saranno accolte promozioni di carattere pubblicitario di eventi e/o operatori commerciali “fuori zona”, non sono parimenti accettati: il turpiloquio, l’aggressione personale, posizioni discriminatorie o altrimenti aggressive. In deroga a questa regola di condotta delibera eventualmente il cda, eventualmente interpellando il gruppo nella sua totalità.

Questa social street intende favorire i rapporti di buon vicinato, ivi compresi il rapporto con gli esercizi commerciali della zona i quali collaborano alla diffusione delle informazioni (es. segnalazione eventi) e possono mettere a disposizione eventuali benefit (sconto o altro) riservati ai membri della comunità.